gruppo

noi giovani d'oggi - gruppo

Tutto iniziò a Monselice

Durante un torneo di calcio, ad un certo punto chiesi agli altri genitori se sarebbe stato mai possibile organizzare un torneo; loro mi risposero che era possibile ma sarebbe stato un duro lavoro soprattutto per le squadre da chiamare. Io risposi loro che eravamo in dieci genitori, ognuno avrebbe fatto una squadra di almeno dieci ragazzi e se avessimo avuto bisogno di aiuto avremo chiesto ai genitori e ai mister delle altre società. Così infatti fu fatto.

L’altro passo fu quello di chiedere al mio amico presidente AVIS montagnanese l’appoggio per dare il nome alla manifestazione. Inizialmente il torneo si sarebbe dovuto svolgere presso il campo comunale di Casale di Scodosia ma vari motivi di organizzazione ci hanno costretti a chiedere al parroco Don Claudio se ci avrebbe concesso l’utilizzo dei campi parrocchiali. Lui, molto generoso e buono, ci concesse tutto questo. Così siamo partiti con la costruzione di due campi.

L’altro problema fu il pranzo, che si risolse grazie a Federica e seguaci che cucinarono usufruendo della cucina della parrocchia. Il risultato finale fu meraviglioso divertendosi tutti insieme in compagnia.

Le parole ci possono toccare ma è l’esempio che ci trascina, che trascina anche noi a far questo torneo. Quest’anno per dare più continuità e serietà abbiamo deciso di chiamare direttamente le società di calcio mettendoci ulteriormente alla prova perché il torneo sarà federale grazie all’iscrizione della società AC ESTE. Noi Gruppo dei Giovani d’Oggi continueremo anche negli anni prossimi con categoria esordienti a 9 perché questa categoria per noi è l’apice di una piramide e come comune denominatore dobbiamo rispettare gioco, divertimento, entusiasmo, passione, programmazione, cultura sportiva e professionalità.